Satrico 2019, Az. Agr. Casale del Giglio

8,00

Satrico 2019, Az. Casale del Giglio

Satrico è un vino laziale prodotto dall’unione dei vitigni Chardonnay Sauvignon e Trebbiano Giallo. Fresco, sapido e leggermente agrumato, è un bianco fermo molto gradevole e non impegnativo. Vino per il vostro BERE BENE QUOTIDIANO.

Abbinamento: aperitivo, primi piatti con sugo di pesce, pizza, tramezzini, pesce bianco in umido, fritto misto, formaggi freschi.

Disponibile

Descrizione

Satrico 2019

Az. Agr. Casale del Giglio

Casale del Giglio è una azienda lungimirante. Non solo ha portato alla ribalta nazionale e internazionale i vini di una zona del Lazio fino ad allora totalmente priva di viticoltura con un progetto agrario di straordinaria importanza, ma ha anche realizzato un progetto visionario che ha trasformato le piane delle ex paludi pontine in una area agricola di grande interesse e indiscutibile potenziale. Lunghi anni di sperimentazione fin dagli anni ’80 con tantissime essenze nazionali e internazionali l’hanno consacrata come azienda leader che oggi – forte di 160 ettari di proprietà – mette in commercio a prezzi eccellenti una serie di vini esemplari per pulizia, piacevolezza, capacità di tenuta nel tempo, originalità nella concezione. Hanno cresciuto da zero vigneti di Shiraz, Viognier, Petit Verdot, Petit Manseng, Merlot, Chardonnay dove nessun’altro avesse mai osato. Azienda che annovera collaboratori del calibro di Attilio Scienza – dell’Istituto di Coltivazioni Arboree dell’Università di Milano – di Angelo Costacurta – dell’Istituto Sperimentale per la Viticoltura di Conegliano – di Fulvio Mattivi – dell’Istituto Agrario Provinciale San Michele all’Adige – e di Paolo Tiefenthaler, quest’ultimo enologo storico dell’azienda, che ritroviamo ancora oggi a supervisionare scrupolosamente ogni fase produttiva che viene svolta in cantina.

Satrico Questo vino prende il nome dall’antica città di “Satricum”. Le più antiche tracce di capanne risalgono al IX Sec. a.C. ed erano organizzate in forma di villaggio con luogo di culto al centro. Tale insediamento, situato sull’altura prossima al fiume Astura, più tardi sarebbe diventato l’Acropoli della città, luogo in cui avrebbe visto la sua collocazione il tempio della divinità Mater Matuta di cui, ancora oggi, sono visibili le vestigia, in prossimità dell’attuale Borgo Le Ferriere (LT). 40% Chardonnay, 40% Sauvignon e 20% Trebbiano Giallo.
Le uve vengono raccolte ad iniziale stato di maturazione, così da mantenerne inalterati freschezza ed aromi. Dopo attenta selezione, le uve vengono sottoposte a spremitura soffice, con la separazione del mosto fiore dalle bucce. La fermentazione, lenta ma continua, avviene a temperatura controllata e si protrae per circa 7-8 giorni. Dopo i consueti travasi il nuovo vino completa il suo processo di maturazione in vasca e viene imbottigliato ad inizio anno. Al bicchiere si presenta giallo paglierino, molto luminoso; al naso è di notevole intensità e persistenza, leggermente aromatico, agrumato e minerale; al gusto è secco, elegante e con buona rispondenza gusto-olfattiva, di buona mineralità, sapido, lungo nella chiusura.

Informazioni aggiuntive

Produttore

Casale del Giglio

Regione

Lazio

Formato

0,75 litri

Scheda Tecnica

Grado Alcolico: 13%

Tipologia: Lazio IGT/IGP

Uvaggio: 40% Chardonnay 40$ Sauvignon 20% Trebbiano Giallo (può variare in base alle annate)

Vinificazione: raccolta inizi settembre, spremitura ed immediata separatura delle bucce dal mosto fiore, fermentazione in acciaio per 7/8 giorni, affinamento in vasca fino a gennaio/febrraio successivo alla vendemmia.

Servizio: 10°/12° gradi

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Satrico 2019, Az. Agr. Casale del Giglio”