Enoteca Cremona apre la sua porta nel novembre del 1996, a coronamento di una storia di famiglia iniziata nel 1953 da mio padre Fosco Signorini, rappresentante e commerciante di vini arrivato a Cremona dalla natìa Toscana. Poi siamo arrivati mio marito ed io, poi nostro figlio Andrea… tutti abbiamo fatto e facciamo la nostra parte per continuare a parlare e a proporre vino vero e prodotti anche alimentari e dolciari  che selezioniamo con tanta passione.

PERCHE’  frequentare una Enoteca?

Per la stessa ragione per la quale si entra nelle librerie: per il piacere di far parte di luoghi senza confini dove si intrecciano storie e si conoscono direttamente persone e cose.  E’ una esperienza diretta che si vive in modo concreto, cosa ben diversa da un facile click.

La ragione di esistere della nostra bottega sta tutta nell’aver sempre considerato il vino come un prodotto culturale, elemento integrante della nostra storia e potente strumento di convivialità e apprezzamento personale.  Non un oggetto edonistico da esibire o consumare, ma un vero valore.

Nell’era del mercato virtuale di internet, pur apprezzandolo e considerandolo un ormai indispensabile veicolo per raggiungere il mondo, la bottega resta il luogo di incontro privilegiato, dove le persone parlano, si scambiano competenze e si confrontano, crescendo insieme.

Enoteca Cremona ha sempre fatto la differenza per questo; è un piccolo luogo pieno di mondi che si incontrano, provocano, procurano piacere e indicano strade anche non illuminate dai riflettori ma percorse da vignaioli e artigiani del gusto visionari e coraggiosi.

Il nostro COME è fatto di accoglienza sia per l’asporto qualificato sia per la degustazione, che da noi avviene solo nel fine settimana oppure su prenotazione da parte di piccoli gruppi di persone.  Una scelta precisa, dettata dal desiderio di mettere le persone al centro e farle sentire a casa. Basta seguire calendario e orari o telefonarci o scriverci e la porta si aprirà…

 

Un piccolo suggerimento:  sentitevi ogni giorno un po’ come Alice….perché in una  bottega  troverete sempre un bianconiglio che potrà felicemente sorprendervi….

 

Patrizia Signorini, avvocato ma donna del vino per passione